Utenti on line: 1
Home page news Cerca nel sito:
 
Ordina per: Data  Tipo
X Chiudi

Ultime news

Italiani lontani dalla rete
pubblicato il: 21/12/2011 0.00
Aumenta grandezza carattere  Diminuisci grandezza carattere

Nelle famiglie PC sempre più diffusi, dopo TV e telefonino. E il 41,7 per cento delle famiglie italiane non possiede un collegamento Internet perchè non sa navigare. L'ultimo rapporto ISTAT "Cittadini e Nuove tecnologie"evidenzia qualche progresso per quanto riguarda la diffusione di PC, Internet e Banda Larga. Nonostante questo, l'Italia resta indietro rispetto alla media europea. Rispetto al 2010 cresce lievemente la quota delle famiglie in possesso di un PC (dal 57,6 al 58,8 per cento), e un po' di più quelle che hanno l'accesso a Internet (dal 52,4 al 54,5 per cento) e quelle con una connessione a banda larga (dal 43,4 al 45,8 per cento): numeri comunque non eccezionali, soprattutto se si guarda al resto d'Europea. Risultano maggiormente connesse le famiglie delle regioni del Centro e del Nord Italia (il 61 per cento ha un PC e il 56 per cento una connessione Internet), rispetto al 53 per cento delle famiglie del Sud che hanno un PC, il 48,6 con una connessione. TV (che ha una penetrazione del 96 per cento) e digitale terrestre (presente nel 67 per cento delle case) insieme al cellulare ( penetrazione del 91,6 per cento) rappresentano incontrastate i device tecnologici maggiormente apprezzati dagli italiani. Diversi i motivi che tengono gli Italiani lontani dalla Rete: "Il 41,7 per cento delle famiglie - si legge nel Rapporto ISTAT - dichiara di non possedere l'accesso a Internet perché non ha le competenze per utilizzarlo; il 26,7 per cento considera Internet inutile e non interessante, il 12,7 per cento non ha accesso a Internet da casa perché accede da un altro luogo, l'8,5 per cento perché considera costosi gli strumenti necessari per connettersi e il 9,2 per cento perché ritiene eccessivo il costo del collegamento". Per quanto riguarda invece chi utilizza Internet, nel 2011 il 53,8 per cento ha consultato un wiki per acquisire informazioni, il 48,1 per cento ha creato un profilo utente, inviato messaggi o altro su Facebook o Twitter. I social network sono stati poi utilizzati anche come strumento di informazione e comunicazione su temi sociali o politici (22,8 per cento). Minoritario, ancora, l'utilizzo del Web per partecipare a network professionali come Linkedin (8,3).

Commenti 0 commenti
Condividi: Condividi su del.icio.us Condividi su facebook Condividi su digg.it Condividi su Google Condividi su Technorati Condividi su Blinklist Condividi su fUrl Condividi su Reddit Condividi su MySpace Condividi su Stumbleupon Condividi su Yahoo bookmarks Condividi su Windows Live Condividi su SlashDot Condividi su OkNotizie 


Commenti

Lascia un commento

Puoi scrivere ancora 180 caratteri

Nome/Nickname:

Puoi scrivere ancora 50 caratteri

Codice di sicurezza:

 
PUBBLICITA' GOOGLE
Galleria video


Immagini Foto e immagini
Galleria video

qrcode
PUBBLICITA' GOOGLE